Archives For EaseUS Partition Master

Se mi leggi da qualche tempo, avrai capito ormai bene quanto io sia “affezionato” (se così si può dire) ai software di Acronis, in particolare al True Image, che utilizziamo molto in ufficio per clonare facilmente i PC, realizzando immagini master che possono essere gestite, aggiornate e riversate in pochi minuti. Poco tempo fa però mi è stata suggerita un’alternativa che, soprattutto con Windows 10, sta comportandosi meglio di quanto mi aspettassi. Si tratta di Macrium Reflect.

Macrium Reflect: l'alternativa ad Acronis

Si tratta di un software che svolge principalmente lo stesso mestiere di True Image, e che una volta installato sul PC ti permette di gestire facilmente le immagini, montandole (se serve) come disco fisso virtuale e permettendoti di esplorarle o lavorarci dentro (in sola lettura nella sua versione free, distruggendo quindi le modifiche in fase di smontaggio del drive). Il pacchetto è più snello e meno ricco di opzioni rispetto a True Image, e per una soluzione casalinga può essere quindi più comodo rispetto al prodotto di Acronis, e forse anche a livello aziendale (dove le alternative Business a pagamento permettono molto più movimento).

In attesa della versione “Free” 7 (per scopi non commerciali, espressamente proibiti dalla licenza), puoi scaricare l’ultima disponibile del ramo 6 all’indirizzo macrium.com/reflectfree. La clonazione e il ripristino sono operazioni assai semplici, ma se hai qualche dubbio puoi dare un’occhiata alla documentazione ufficiale che trovi nel sito web (qui un esempio).

Dallo stesso programma potrai, con qualche clic, creare supporti di boot che ti permetteranno di utilizzare le sue funzioni facendole girare in un ambiente Windows (WinPE) aggiornato, così che nessun file di sistema possa lamentarsi di essere in uso o problemi simili. Sempre grazie a Reflect, potrai convertire immagini (da lui catturate) in file VHD che potranno essere visti / fatti girare come ambiente virtuale Microsoft.

C’è una pecca in questo sistema? Sì. Ho notato un po’ di astio con ciò che riguarda il ripartizionamento dinamico dei dischi. Nel caso in cui tu debba far stare dei dati in una partizione più piccola rispetto a quella di partenza, Macrium inizierà a fare i capricci, senza adattarsi all’esigenza. Ho dovuto quindi lavorare con un diverso tool per mettere tutti d’accordo e passare (durante il mio test) da un disco con capienza 500GB, a uno con la metà di quello spazio. Ho scaricato la versione Portable di Partition Magic, fortunatamente funziona a meraviglia come ricordavo (ne ho fatto uso in passato, prima dell’era Acronis). In alternativa puoi usare una versione live (o installata) di EaseUS Partition Master.

Io, al momento, mi sono preparato una chiave USB basata su Windows 10 x64 (retro-compatibile con gli altri sistemi Microsoft), e sto mettendolo alla prova con alcune delle immagini master che sono abituato a lavorare, ottenendo buoni risultati che potrebbero spingermi verso l’adozione della sua versione business, così da sostituire Acronis in ufficio.

Tu lo hai mai provato? Se si, come ti sei trovato? Hai avuto modo di testarlo seriamente in ambiente lavorativo? Fatti avanti, un buon consiglio è sempre il benvenuto! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

C’è davvero bisogno che vi parli ancora di EaseUS? Utilizzo i loro prodotti per i più disparati scopi e ne parlo spesso. Stavolta sono stato contattato da loro per un’iniziativa rivolta a tutti quanti, anche coloro che fino a oggi non hanno mai utilizzato un prodotto dell’azienda cinese. EaseUS ha infatti organizzato un giveaway di 48 ore, durante le quali potrete accaparrarvi (in maniera illimitata) di alcuni dei loro software: EaseUS MobiSaver per iPhone (utile al recupero dei dati persi), EaseUS Data Recovery per Mac (per recuperare i dati persi sul vostro Mac), EaseUS EverySync (utile per tenere sempre sincronizzati i dati dei vostri PC, utilizzando anche piattaforme cloud come Dropbox o Google Drive) e WinX DVD Ripper Platinum (famosissimo software di copia DVD, anche protetti).

EaseUS organizza un giveaway di 48 ore. I migliori prodotti a meno!

Easter Day Giveaway of EaseUS Software

Un po’ come la tradizionale caccia alle uova, EaseUS ha reso pubblica una pagina che vi permetterà di ottenere la vostra licenza e partecipare a un grande gioco che vi permetterà inoltre di vincere buoni Amazon (o PayPal) dal valore di 30$, da spendere come meglio preferite. Tutti i dettagli sull’iniziativa sono disponibili all’indirizzo todo-backup.com/giveaway/easter-day.html.

Occhio però. Le danze avranno inizio a partire dalla mezzanotte del 23 marzo prossimo, in UTC -5 (l’Italia ha l’orario UTC+1), terminerà ovviamente 48 ore dopo. Niente paura quindi, quando vi sveglierete potrete tranquillamente partecipare all’iniziativa e accaparrarvi inoltre i prodotti di punta EaseUS a prezzi decisamente stracciati, a partire da 1,99$ (offerta però limitata). Si parla di best seller come Data Recovery Wizard Pro per Windows e per Mac, Todo Backup Home (di cui vi ho già parlato) o Partition Master (vi ho parlato anche di lui), quest’ultimo venduto con una licenza che vi permetterà di ottenere nuovi aggiornamenti a vita! :-)

EaseUS Todo Backup Home: mettete al sicuro i vostri dati

Lenovo: recuperare lo spazio dell’unità di ripristino con EaseUS Partition Master

Tutte le chiavi di licenza che riuscirete a conquistare avranno validità di riscatto fino al 25 marzo prossimo, data oltre la quale non sarà più possibile sfruttare ciò che avete vinto, dovrete quindi acquistare i software a prezzi di listino (fatta salva qualche particolare offerta decisa dal produttore, ovviamente).

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

L’ultima volta che vi ho parlato di EaseUS è stato in occasione del recupero spazio di una partizione sulle macchine Lenovo che stiamo utilizzando in ufficio, grazie al loro prodotto Partition Master. Della bontà dei prodotti EaseUS ve ne ho già parlato, si parte sempre con qualcosa di free ed utilizzabile a fini non commerciali, per passare poi alle versioni casalinghe e quelle professionali sotto licenza. Oggi è il turno di Todo Backup, in versione Home (singola licenza), un prodotto specificatamente dedicato alla sicurezza dei vostri dati.

EaseUS Todo Backup Home: mettete al sicuro i vostri dati

Partiamo da un presupposto ormai di base: siamo circondati da servizi e relative applicazioni che ci permettono di salvare i dati in cloud. Alcuni di questi servizi offrono anche la possibilità di realizzare e conservare backup completi di sistema presso datacenter costantemente monitorati e manutenzionati. Aziende che fanno dello storage professionale e della conservazione dati il loro core business, quindi chi fa un backup del proprio sistema su un disco locale è sempre più “perla rara“, decidere di utilizzare e parlare di questo prodotto nasce proprio dalla necessità di avere un backup dati (un’intera configurazione di sistema) su un disco esterno molto più accessibile (soprattutto per rapidità) nel caso in cui capiti qualcosa ad una delle mie macchine casalinghe.

EaseUS Todo Backup Home svolge esattamente questo lavoro: una volta installato vi permetterà di effettuare in maniera semplice e intuitiva un backup di file o dell’intero sistema che lo sta ospitando in quel momento, concedendovi inoltre la possibilità di creare supporti auto-avvianti (CD / DVD / USB / ISO caricabile su chiave USB multi-sistema come già fatto e descritto in passato) per lanciare il software ancora prima che Windows si avvii, per creare un ghost del disco intero, ripristinabile così sullo stesso disco o su un sostitutivo (utile per passaggi da disco meccanico a SSD, tanto per fare un esempio che oggi va per la maggiore, o magari per passare ad un diverso taglio per nuove esigenze).

Le funzioni principali del programma prevedono -come già detto- la possibilità di creare un backup di file da una o più cartelle del disco (una cosa semplice, che magari può aiutarvi a copiare ciò che vi interessa trasportando poi il tutto in un singolo file, pur costringendovi così ad avere lo stesso programma anche sul PC di destinazione, ndr) o quello di sistema che va a mettere al sicuro l’installazione del vostro Windows (pensateci: nessun programma da riconfigurare ma portate via con voi potenzialmente molti file inutili o chiavi di registro orfane). A queste però si aggiungono le funzioni di backup posta (ammesso che abbiate Outlook installato sul vostro sistema, altri programmi sembrano non essere contemplati da EaseUS Todo Backup Home, non per ora almeno) o quelle di clonazione disco (perfetto per passare da disco meccanico a SSD oppure dal vostro attuale ad uno più capiente, a prescindere dalla tecnologia) senza la necessità di dover conoscere alcun dettaglio sulle partizioni attualmente esistenti e con l’ulteriore possibilità di ottimizzare la copia dati proprio per passare a SSD nella migliore condizione possibile.

Ogni backup può essere schedulato (salvo le clonazioni complete disco a sistema spento, ovviamente) e sarete voi a decidere se farlo completo, differenziale (solo ciò che cambia da una schedulazione all’altra) o incrementale (come la differenziale con lo svantaggio della necessità che tutte le immagini incrementali siano al loro posto, in caso contrario il backup più recente non servirà a nulla).

Di Todo Backup ne esiste anche una versione gratuita che, rispetto alla Home a licenza, non permette di escludere file dal backup o mettere al sicuro le mail e le impostazioni di Outlook, creare il backup su spazio FTP, notifiche mail in base alle schedulazioni oltre ovviamente a non poter chiedere supporto in maniera ufficiale allo staff di EaseUS. La velocità del trasferimento dati tra le varie versioni di programma cambia secondo quanto detto dalla società, in tutta onestà però questo è un dettaglio che non ho riscontrato dalla Free alla Home.

Il difetto più grande di EaseUS Todo Backup Home è forse la sola compatibilità con sistemi Windows, quando in realtà sul mercato esistono e sono sempre più utilizzati (anche a livello casalingo) OS X e Linux (Ubuntu, ad esempio).

Disclaimer per un mondo più pulito
Gli articoli che appartengono al tag "Banco Prova" riportano la mia personale esperienza con prodotti generalmente forniti da chi li realizza. In alcuni casi il prodotto descritto rimane a me, in altri viene restituito. In altri casi ancora sono io ad acquistare il prodotto e decidere di pubblicare un articolo ad-hoc in seguito, solo per il piacere di farlo e condividere con voi i miei pensieri. Ogni articolo rispetta -come sempre- il mio standard: nessuna marchetta, solo il mio parere, riporto i fatti, a prescindere dal giudizio finale.

Prodotto: fornito da EaseUS, ho tenuto la copia a me destinata per i test.
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

thinkpad_logoScenario: portatile Lenovo con Windows 7 a bordo pre-installato e l’applicazione fatta per il ripristino di sistema già disinstallata dalla macchina perché considerata inutile. Tutto molto liscio almeno nella teoria, apparentemente senza errore. In realtà l’errore c’è e sta proprio nel fatto che probabilmente si sia andati a disinstallare l’applicazione di Recovery prima di recupere lo spazio disco occupato proprio per tenere i dati di default stabiliti dall’azienda all’atto della preparazione della macchina. C’è modo di riparare al danno senza dover scaricare e reinstallare il software Lenovo?

Assolutamente si, lo si fa a PC appena avviato (senza passare da Windows) e con EaseUS Partition Master Pro, tramite una ISO live da mettere comodamente su CD o chiave USB.

easeus_PartitionMaster-pic-keydiv1

Di cosa si tratta

Di un software che usavo in versione free da tantissimo tempo e che finalmente ho fatto passare a Pro da poco tempo proprio per andare ad utilizzare le sue funzioni estremamente intuibili e precise anche dopo il boot prima dell’avvio di Windows, momento necessario quando ha necessità di mettere mano alle partizioni del disco per ridimensionarle. La versione gratuita è scaricabile dalla pagina partition-tool.com/personal.htm e permette l’utilizzo del software per fini non commerciali e solo a sistema operativo avviato. La bontà del prodotto sta nel fatto che non avrete necessità di conoscere in maniera approfondita il partizionamento di un disco, potrete fare diverse operazioni con un paio di clic al massimo e prima di applicare le modifiche potrete annullare il tutto per evitare danni (servirà sempre un “Apply” finale prima di applicarle).

L’ho sempre usato per preparare chiavi USB bootabili o ridimensionare dischi fissi per questioni di compatibilità con vecchi sistemi, è una di quelle applicazioni che si installano e si dimenticano ma che puntualmente si tirano fuori non appena nasce un’esigenza particolare. Una utility che in molti già utilizzano e che reputo assolutamente valida nel suo campo.

Perché passare alla versione Pro?

Perché questa permette di sbloccare ogni funzione del software ma soprattutto di creare un’immagine ISO che potrà essere masterizzata su CD o salvata su chiave USB resa poi bootabile per poter eseguire il software all’avvio della macchina e lavorare senza che il sistema operativo si accorga di nulla. È l’opzione che ho scelto e che mi ha permesso di riparare il danno. Sia chiaro, non ho acquistato il software solo per una macchina, ho utilizzato in passato e utilizzerò ancora EaseUS Partition Master Pro anche in futuro, mi sembrava giusto fare un upgrade di licenza che al cambio vi costerà circa 50€ per una licenza a vita con garanzia sugli aggiornamenti e sul supporto (con la formula del soddisfatti o rimborsati entro 30gg, ndr). Creata l’immagine -senza necessità di installare altro software sulla macchina- potrete creare il file ISO da andare in seguito a masterizzare (vi ricordate come salvarlo invece su chiave USB bootabile? Ve lo avevo spiegato qui: gioxx.org/2013/01/18/samsung-nc10-windowsxp, anche se al posto di un’immagine Windows dovrete scegliere una “Grub4Dos Compatible ISO”).

Recupero dello spazio

Avviate la macchina e premete “Invio” quando a video comparirà la voce per scegliere una diversa periferica di boot, selezionate il vostro lettore CD (interno o esterno che sia) o la chiave USB in base a ciò che avete scelto come metodo di avvio alternativo al disco fisso. Quando il programma sarà partito scegliete di avviare EaseUS Partition Master e dalla schermata principale del software noterete finalmente uno spazio disco di qualche GB (generalmente intorno ai 7GB) dedicato al recovery dei dati di fabbrica, è quello lo spazio che potrete facilmente recuperare aggiungendolo a quello che già sfruttate sotto Windows. Eliminate la partizione e aumentate lo spazio di quella di sistema applicando poi le due modifiche.

Una volta riavviato il sistema noterete che avete guadagnato qualche GB in più, sempre prezioso soprattutto quando si ha a che fare con dischi a stato solido (SSD) con tagli non tipicamente abbondanti (più è grande, più attualmente il prezzo aumenterà quasi ad arrivare a 1€ al GB per i dischi di fascia alta e con performance garantite).

Se a questa funzione assolutamente utile aggiungete la possibilità di migrare dischi fissi su dischi SSD tramite procedura guidata, clonazione dei dati tra due dischi o ancora il recupero di partizioni danneggiate beh, forse quella licenza inizia ad essere giustificata. I file system supportati sono quelli più comuni (dall’arcaico FAT12 all’EXT3 di Linux ma non solo) per dischi PATA o SATA passando dagli SCSI e dagli eSata. L’operazione è stata semplice e molto veloce, se avete bisogno di ulteriori dettagli o delucidazioni fate un fischio nell’area commenti ;-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: