Archives For FirefoxSaturday

Ho un paio di componenti aggiuntivi di cui ti voglio parlare molto rapidamente, per darti il buongiorno al sabato mattina, con calma, una (forse non tanto) tipica lettura da caffellatte e cereali. Il primo di cui ti parlo è per Firefox, il secondo per Chrome, ma per quest’ultimo ti rimando a sabato prossimo. Il nome di oggi è Temptation Blocker, si tratta di un un rimedio alle distrazioni e alle tentazioni (con molta fantasia).

Addons: Temptation Blocker

Il mestiere di chi vive e campa di internet è assai difficile. C’è da districarsi in mezzo a centinaia di siti web che permettono di perdere facilmente tempo, a tutto discapito dal focus e dalla mai troppo breve ToDo list. Scadenze, interventi da chiudere, concentrazione che dopo qualche tempo scarseggia. Solo 5 minuti mamma, cosa vuoi che sia? Mi sembra di essere tornato ai tempi di scuola e quel letto sempre caldo e maledettamente convincente quando si voleva rimanere sotto le coperte a combattere il freddo su quell’autobus verso l’inevitabile.

Il David Lloyd Clubs ha pubblicato un componente aggiuntivo che strizza l’occhiolino alla tecnica Pomodoro (per chi ancora non la conoscesse, rimando qui) e ne cavalca un po’ l’onda, sfruttando elenchi di siti web e termini facilmente riconoscibili, per evitare di cadere in tentazione, amen.

Temptation Blocker
Temptation Blocker
Developer: DevStars
Price: Free

Installando Temptation Blocker avrai accesso a una serie di “impedimenti” che metterai tu stesso sulla tua via, senza più complesse configurazioni di DNS personalizzati o prodotti di protezione (antivirus in primis) che permettono di far funzionare black e whitelist. Dal menu di Temptation Blocker potrai gestire le tue barriere, in maniera estremamente semplice:

Addons: Temptation Blocker 1

Scegli i paletti, fai clic su Blocca e ottieni conferma (Opzioni salvate, nda), ora prova a visitare un qualsiasi sito web legato a ciò che hai chiesto di bloccare (vale anche passare da una ricerca di Google!), il risultato dovrebbe essere grosso modo questo:

Addons: Temptation Blocker 2

Non c’è altro da sapere. Ora tocca solo a te, non distrarti! :-)

Per sbloccare una categoria dovrai semplicemente andare a disattivare la voce precedentemente selezionata, quindi fare clic su Blocca (lo so, ha poco senso, questo poteva essere pensato un attimo meglio, almeno sul piano logico).

Nota a marine prima di chiudere l’articolo: fanno sorridere i due (più che giusti e normali) pulsanti dedicati alla condivisione di Temptation Blocker su Twitter e Facebook. Se tra i tuoi blocchi hai incluso i Social Media, saranno completamente inutili (mi sarei aspettato quasi quasi il contrario, e invece il componente aggiuntivo non transige e non fa sconti a nessuno, neanche a sé stesso!).

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Velocissima pillola del tardo sabato mattina, dedicata a una modifica in Firefox che mi è capitato di dover mettere in produzione su richiesta di un paio di persone che l’hanno richiesta. Utilizzando il browser quotidianamente, si sono accorti che la larghezza delle tab nella riga superiore non era più sufficiente, e volevano aumentarla secondo loro preferenza.

Disabilitare il controllo malware nel gestore download di Firefox

La cosa è chiaramente fattibile, e si può utilizzare una modifica allo userChrome così da evitare di dover installare un componente aggiuntivo ad-hoc. Se sai già cos’è il file userChrome.css puoi saltare al codice che ti servirà integrare, altrimenti dai un’occhiata qui:

userChrome.css in the chrome folder is a CSS file that can be used to change the way Mozilla applications’ interfaces look. This file does not exist in a new profile. You can create it manually. If you just want to move/remove/rename menus and menu items or change/disable shortcuts use the Menu Wizard add-on instead.

da: kb.mozillazine.org/index.php?title=UserChrome.css

Per fartela più semplice, questo file dovrà esistere nella cartella del tuo profilo, riproduci questi step:

  • apri il tuo Firefox, digita nella barra dell’URL about:profiles e premi invio.
  • Nella finestra che hai ora davanti, potrai visualizzare tutti i profili creati per il tuo browser (probabilmente solo uno). Fai clic sul pulsante “Apri cartella” in corrispondenza della “Cartella radice“.
  • Controlla e crea, se non esiste già, una nuova cartella chrome, quindi fai doppio clic su questa per entrarci.
  • Apri un editor di testo qualsiasi (io consiglio ovviamente Notepad++), copia e incolla il codice qui di seguito:
@namespace url("https://www.mozilla.org/keymaster/gatekeeper/there.is.only.xul"); /* only needed once */
.tabbrowser-tabs *|tab {
 min-width: 85px !important
}
  • Salva il file nominandolo userChrome.css (assicurati che sia davvero .css, e non .css.txt, l’errore è sempre dietro l’angolo! ;-))
  • Chiudi e riapri Firefox per verificare che la modifica sia andata a buon fine.

Quel dettaglio nel min-width

Nel codice, noterai che la larghezza minima di una tab di Firefox è impostata a 85 pixel. Puoi ovviamente variare quel valore secondo la tua specifica esigenza o il tuo gusto. Posso solo suggerirti di non esagerare in ambo i versi. Una tab troppo larga (o troppo poco) diventa forse controproducente per una corretta organizzazione / visione di ciò che stai visitando.

In caso di problemi con questa modifica (e solo con questa, ocio), sfrutta pure l’area commenti, diversamente ti ricordo che il forum di Mozilla Italia è a tua totale disposizione :-)

Buon fine settimana!

×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Il correttore ortografico è un componente fondamentale di ogni software di scrittura (sin dalla notte dei tempi), ma anche dei browser, che sempre più sostituiscono programmi che eravamo abituati a utilizzare ogni giorno per lavorare in offline. Blog, forum, aree di discussione più in generale. Un correttore ortografico è in grado di evitare (o almeno ci prova) che voi pubblichiate qualche strafalcione grammaticale ottenendo sicure perculate dall’altrui persona (e perculate è stato ovviamente segnalato dal mio stesso correttore).

Correttore ortografico di Firefox

Anche Firefox ha un suo correttore ortografico, e alcuni dei miei colleghi in Mozilla Italia hanno riportato ogni informazione necessaria nell’articolo di supporto disponibile sul sito ufficiale di Mozilla: support.mozilla.org/it/kb/Il correttore ortografico. L’informazione che a noi interessa riguarda il file del dizionario personale, quello popolato dai termini che non si trovano all’interno della selezione di base del browser, quelli che manualmente abbiamo selezionato e fatto imparare al programma, così da non essere più segnati come errori dalla successiva digitazione.

Quel file è prezioso poiché può essere facilmente copiato e portato sulle postazioni dove siamo soliti utilizzare Firefox, può essere modificato -inoltre- per eliminare una parola che abbiamo erroneamente segnalato come corretta. Il file in questione è il persdict.dat e lo si trova nella cartella del proprio profilo.

Individuare il profilo

Ormai è semplice. Vi basterà andare nel menu di Firefox (Menu Firefox), selezionare l’aiuto (?), Risoluzione dei problemi. A questo punto potrete fare clic sul pulsante “Mostra cartella” in corrispondenza di Cartella del profilo, verrete direttamente catapultati all’interno dei file che lo costituiscono, compreso il dizionario personale.

Modificare il file

Altrettanto semplice. Il file può essere aperto con qualsiasi editor di testo e ovviamente io vi suggerisco Notepad++. Al suo interno troverete una parola per ciascuna riga. Potete aggiungerne manualmente o cancellarne a patto che Firefox venga tenuto chiuso, così che il file non sia bloccato all’atto del salvataggio.

Passaggio tra profili

Non sarebbe neanche necessario dirlo ma lo si fa: copiate il file e sostituitelo a quello presente nei profili degli altri Firefox che siete soliti utilizzare. Così facendo avrete lo stesso dizionario ovunque. Potete pensare di appoggiarvi su Dropbox, creare un batch che svolga questo mestiere al posto vostro con un semplice doppio clic, qualsiasi cosa pur di automatizzare e rendere omogenea l’esperienza di utilizzo del vostro programma di navigazione preferito.

E ora godetevi il fine settimana! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Vi è mancato il #FirefoxSaturday? È per questo motivo che di tanto in tanto torna su questi lidi, un po’ per imperitura memoria (credici Giò, credici), un po’ perché credo che lì fuori qualcuno ne abbia bisogno, tutto sommato. Si torna a parlare di ricerca e della possibilità del browser di venirvi incontro, accedendo rapidamente a siti web che utilizzate ogni giorno e che per darvi un risultato necessitano di troppi passaggi. Oggi tocca all’applicazione di mappe forse più usata, apprezzata e detestata (si, allo stesso tempo) che la grande G di Mountain View mette a disposizione di noi tutti, Google Maps.

Cerca la location desiderata su Google Maps con Firefox

Ho rilasciato un file XML che aggiunge la ricerca su Google Maps (nel dominio nostrano) per Firefox. Questo vi permetterà di lanciarla dall’apposito campo (per chi ancora lo utilizza) o direttamente utilizzando la barra dell’URL nel caso in cui –come me– utilizziate le parole chiave che vi permettono di saltare il passaggio e arrivare direttamente a destinazione.

L’addon di ricerca è disponibile su AMO:

GoogleMaps-IT
GoogleMaps-IT
Developer: Gioxx
Price: Free

e questo di seguito è il solito codice sorgente, adattato per l’occasione:

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?>
<OpenSearchDescription xmlns="http://a9.com/-/spec/opensearch/1.1/" xmlns:moz="http://www.mozilla.org/2006/browser/search/">
    <!-- Info: Gioxx - https://gioxx.org -->
    <ShortName>GoogleMaps-IT</ShortName>
    <Description>Cerca quello che ti serve su Google Maps (IT)</Description>
    <Url type="text/html" template="https://www.google.it/maps/search/{searchTerms}"/>
    <Image height="128" width="128" type="image/png">https://gioxx.org/img/Google_Maps_Icon.png</Image>
    <Image height="16" width="16" type="image/x-icon">https://www.google.com/images/branding/product/ico/maps_16dp.ico</Image>
    <Image height="32" width="32" type="image/x-icon">https://www.google.com/images/branding/product/ico/maps_32dp.ico</Image>
    <Image height="64" width="64" type="image/x-icon">https://www.google.com/images/branding/product/ico/maps_64dp.ico</Image>
    <InputEncoding>UTF-8</InputEncoding>
    <moz:SearchForm>https://www.google.it/maps</moz:SearchForm>
</OpenSearchDescription>

Sfruttare la ricerca rapida

Per aggiungerlo alle ricerche rapide di Firefox tramite barra dell’URL andate nelle Preferenze di Firefox, quindi in Ricerca, fate doppio clic in corrispondenza di GoogleMaps-IT e aggiungete la parola chiave che desiderate, come in immagine:

Cerca la location desiderata su Google Maps con Firefox 1

In pratica, nel caso dell’immagine sopra, digitando nella barra dell’URL “gmaps INDIRIZZO” partirà in automatico una ricerca su Google Maps per una location che contenga l’indirizzo che gli avete dato in pasto, da sostituire con ciò che intendete cercare sul serio! ;-)

Se vi siete persi i precedenti strumenti di ricerca dedicati a Firefox, vi rimando a questi articolo pubblicati in passato:

Traduzioni rapide su Google Translate con Firefox

Cerca rapidamente su Wikipedia (IT, EN) con Firefox

Cerca rapidamente su Google Immagini con Firefox

Cerca rapidamente su YouTube con Firefox

Cerca rapidamente su Google Play con Firefox

Buon fine settimana!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Si dai, un po’ mi è mancato questo momento. Il #FirefoxSaturday è quell’appuntamento che di tanto in tanto bisogna per forza rispolverare, fa bene alla salute degli utilizzatori del browser Mozilla e torna sempre utile come blocco appunti rapido da proporre ad amici e colleghi quando necessario ;-)

Torniamo sull’argomento Flash e Sicurezza. Già tempo fa vi avevo parlato di Click to Play, invitandovi a fare lo stesso per le vostre installazioni. Ancora oggi utilizzo questa modalità di attivazione plugin, e mi sono totalmente abituato alla richiesta che compare di tanto in tanto nella barra superiore del browser. Se per la maggior parte dei siti web vale tenere quella richiesta attiva (ignorare è molto più comodo che chiudere, ve lo assicuro), per alcuni potete sempre decidere di far eseguire il plugin di Flash senza ulteriori autorizzazioni.

Per modificare il comportamento di default, fate clic su “Consenti sempre” quando disponibile, oppure entrare nelle opzioni del singolo sito web e andare a modificare i Permessi, come in figura:

Firefox flash controllo singolo sito

Per accedere a questa schermata vi basterà fare clic con il tasto destro (in qualsiasi punto della pagina) e selezionare Visualizza informazioni pagina, oppure dalla barra dei menu selezionare Strumenti / Informazioni sulla pagina.

Facile e veloce, ma occhio sempre cosa o chi autorizzate a eseguire un vostro plugin :-)

Buon fine settimana!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: