Archives For Windows

Post veloce veloce stile promemoria e utilità per qualche collega in difficoltà. Capita sporadicamente di trovare qualche utente che ha a disposizione un PC portatile, solitamente utilizzato per girare in lungo e largo per le varie sedi del –rispettivamente– mio cliente e quindi suo datore di lavoro. Quel PC non è in dominio e l’utenza utilizzata è anche amministratore della macchina locale. Un unico problema: ignoranza totale dall’altro lato della cornetta (e non lo dico in modo dispregiativo una volta tanto) ed il firewall di Windows XP attivo!

Il risultato è presto detto: spiegare all’utente i passaggi per andare a togliere il firewall diventa una mission impossible, in compenso sa usare benissimo la posta elettronica e sa fare un maledetto doppio clic. Ecco quindi come aggirare l’ostacolo con eleganza e tanta prepotenza sui servizi di Windows!

Il batch qui di seguito non fa altro che disattivare i servizi necessari al funzionamento del firewall, creare una chiave di registro che blocchi gli aggiornamenti di sistema (che potrebbero far riattivare il software) e aggiungere le informazioni automaticamente.

Testato su un Windows XP Sp2 altrui, funzionante al secondo colpo dopo una piccola correzione! ;)

@echo off
echo Fermo i servizi Firewall di Windows ... attendere.
echo.
net stop "Centro Sicurezza PC"
net stop SharedAccess
> "C:\nofirewall.reg" echo REGEDIT4
>>"C:\nofirewall.reg" echo.
>>"C:\nofirewall.reg" echo [HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\SharedAccess]
>>"C:\nofirewall.reg" echo "Start"=dword:00000004
>>"C:\nofirewall.reg" echo.
>>"C:\nofirewall.reg" echo [HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\wuauserv]
>>"C:\nofirewall.reg" echo "Start"=dword:00000004
>>"C:\nofirewall.reg" echo.
>>"C:\nofirewall.reg" echo [HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\ControlSet001\Services\wscsvc]
>>"C:\nofirewall.reg" echo "Start"=dword:00000004
>>"C:\nofirewall.reg" echo.
start /wait regedit /s "C:\nofirewall.reg"
del "C:\nofirewall.reg"

Se il batch può essere mandato via posta elettronica basterà chiedere all’utente di salvarlo sul Desktop e fare doppio clic. In 5 secondi netti (salvo complicazioni) il PC sarà raggiungibile remotamente così da poter operare in assistenza tramite VNC o Remote Desktop.

Attenzione a chi possiede Sophos o antivirus di pari valore: lo script viene visto come potenzialmente pericoloso e distrutto senza pensarci su troppo, son soddisfazioni :P

Cheers.

Il fatto che il sottoscritto sia ormai passato al “lato oscuro della forza” da qualche anno lo sanno proprio tutti. Sapete altrettanto bene che “squadra che vince non si cambia” … per questo motivo sono ancora qui a parlarvi del titolo di calcio Konami ad un anno di distanza dall’ultima recensione.

Consegnato con un giorno di anticipo rispetto al dovuto (uscita prevista 22 ottobre, consegnato nelle mie mani con tanto di pallone da calcio regolare in regalo il 21) è costato tanto quanto l’anno scorso: 39 euro e 90 centesimi (si, la solita presa per i fondelli dei 10 centesimi di resto).

Nonostante quest’anno sia stata presentata un’ottima realizzazione da parte di EA Sports con il suo Fifa 10 pressoché irraggiungibile su console (determinato dai numerosi pareri sul web, tra gli amici e da una veloce prova su strada del sottoscritto), Pro Evolution Soccer continua ad essere la migliore scelta almeno su Personal Computer.

Come 365 giorni fa qui si continua a giocare con una scheda grafica tutto sommato accettabile (la mia GeForce 8600GT da 256 MB dedicati) e Windows 7 del quale presto vi parlerò, da poco sovrano della mia macchina casalinga. Tutto è cominciato da “quel twit” e da quella fotografia:

Io lo installo, è finita :p http://twitpic.com/mdmfy11:40 AM Oct 21st from TweetDeck

E’ gradita la conferma …

Licenze nuovamente concesse, continuano fortunatamente ad aumentare anno dopo anno, riusciremo quindi a soddisfare il fabbisogno quotidiano di far bene virtualmente in UEFA Champions League e nella nuova UEFA Europa League, accompagnati chiaramente dalla nostra squadra del cuore.

Sono stati licenziati 15 stadi, ne rimangono fuori 6. Tra questi ultimi compare anche il Konami Stadium, ormai intramontabile :)

Squadre & Calcio Mercato

Contrariamente all’anno scorso sembra che tutte le mosse di calcio mercato siano state incluse nel titolo prima della sua pubblicazione e della comparsa sugli scaffali. E’ comunque importante ricordare che scambi e acquisti sono ancora possibili da qui fino a novembre 2010, ciò vorrà dire che Konami (come sempre) rilascerà svariate patch nei prossimi mesi, la prima delle quali già disponibile dal 22 ottobre scorso (scaricabile direttamente da qui). Perché quindi non tenere d’occhio il blog italiano non ufficiale dedicato al gioco, rinnovatosi con l’occasione?

http://pes2010.it/

GamePlay

Odio questi rallentamenti dei giocatori introdotti nella release 2010 ma a mente fredda mi rendo conto che sono diventati più umani. Nessun cambio di direzione immediato alla “Flash Gordon“. Ci vuole un attimo più di attenzione, di strategia, di passaggi ben mirati ad un compagno di squadra che possa aiutarci ad arrivare verso la porta avversaria. Si ottiene maggiore soddisfazione e gioco di squadra, male non fa certamente. Nuovi trucchi, nuovi modi di dribblare, più attenzione alla cura dei dettagli dentro e fuori il campo.

Valori di stanchezza, infortuni e umore del giocatore sono rimasti praticamente invariati.

Decisamente migliorata l’intelligenza artificiale dei nostri avversari durante le partite giocate contro il PC, niente a che fare con gli episodi precedenti dove era tutto sommato semplice selezionare un eroe” da mandare in avanscoperta per bucare la difesa e tentare di andare in porta compiendo la “mission possible“. Lo stesso “ritardo” nell’esecuzione di un comando precedentemente imposto da tastiera o da gamepad ad un nostro giocatore, fa si che l’esperienza diventi più realistica e ci sia la concreta possibilità di essere fermati da un giocatore “nemico” per un soffio ;)

Attenzione a calci piazzati e calci di rigore, sono stati ritoccati tutti i valori di caricamento del tiro. Troppa potenza? La palla viene sparata in orbita, com’è giusto che sia! :)

Telecronaca

Confermata la coppia Pierluigi Pardo e Josè Altafini nonostante quest’ultimo possa star simpatico come un pugno nello stomaco alle 7 di mattina, proprio mentre stiamo riaprendo gli occhi dopo una buona dormita. Durante le prime partite (ho portato già a termine la UEFA Champions League, un paio di esibizioni e le prime due partite del campionato italiano tutt’ora in corso) ho potuto notare diversi errori sul risultato della partita (esempio: sul 4-0 veniva dichiarato uno “splendido 2-0 della squadra!”), lo stesso vale per calci di punizione passati come calci di rigore e ammonizioni inesistenti. Un numero certamente superiore alla prima esperienza di gioco con PES 2009, si spera quindi in una patch …

Controller

Ricordate il post riguardo il controller dell’Xbox 360?

gioxx.org/2008/10/23/xbox-360-controller-for-windows

Devo ancora provare ad installarlo su Windows 7. I driver aggiornati sono stati rilasciati direttamente sul sito della Microsoft, da testare quanto prima:

microsoft.com/hardware/download/DownloadResult.aspx?category=Gaming&type=Gaming&name=C8G-00004&os=Win7_32&lang=ita

Vi tengo aggiornati ;)

Rete, lag, cerco casa!

Sony ospiterà sui suoi server le partite giocate tra possessori di PlayStation 3, Microsoft quelle giocate tramite XBox Live. Per PC ancora è un’incognita. Ho già il mio Konami ID, devo provare ad andare “on air” quanto prima. Anche questa questione è aperta, vi terrò aggiornati :)

In conclusione

Un titolo da avere, vale come sempre il denaro speso. Il difetto è sempre lo stesso: occhio a chiudervi dentro casa e organizzare tornei con i colleghi di lavoro (tanto per dire: il prossimo è previsto per il 4 novembre, me medesimo e soci d’ufficio), potreste ritrovarvi senza moglie / fidanzata senza neanche accorgervene! :P

Problema che ho riscontrato su una macchina con Lotus Notes 7.0.3, giusto un paio di giorni fa. Casistica che spero non vi capiti, ma pubblicarla come promemoria non fa mai male, soprattutto perché una volta tanto non sono riuscito a trovare nulla di documentato su DominoPoint.it, solitamente fornitissimo :)

Rubrica personale, una macchina che ha visto inizialmente comparire l’installazione del client 8.5, riportato poi al 7.0.3 per standard aziendale del cliente. Durante l’utilizzo della piattaforma 8.5 l’utente ha inserito i dettagli dei propri contatti, miniature (fotografie) comprese. La lamentela è giustamente quella dell’impossibilità di inserire foto nel DB una volta passato a 7.0.3. Innanzi tutto: è possibile inserire le fotografie solo con Lotus Notes 8 o superiore, non ricordo nulla di questa feature al di sotto delle nuove versioni.

Detto ciò si passa al problema: perché compare questo (molto poco) simpatico errore all’apertura del contatto?

Lotus Notes: DPABperson - errore

Lotus Notes: DPABperson - errore

Dopo un paio di prove si è capito che quel campo fotografia –passando dal template 8 al 7– non è andato perso e continuava a dar fastidio al client che giustamente faceva dapprima comparire l’errore, poi le informazioni sull’utente.

La soluzione? E’ presto detta: riportando il template alla versione 8 e utilizzando la rubrica con un client 7 tutto torna a funzionare regolarmente e non ho (abbiamo a dirla tutta, avendo affrontato il problema con il collega più esperto) notato difficoltà nella gestione o errori gravi.

Semplicemente continuerà a non essere possibile allegare una fotografia al contatto desiderato a meno che non si passi ad un client 8.x, ma tutto il resto sarà modificabile a piacimento dell’utilizzatore. Strano ma la soluzione più veloce ed intuitiva è anche quella più giusta.

Buon lavoro :)

Grisoft (ora con nuova denominazione AVG Technologies) ha finalmente rilasciato la versione “9” del suo ormai celebre antivirus, anche in versione gratuita, liberamente scaricabile (per uso personale, meglio ricordarlo) dal solito free.avg.com o dal mirror messo a disposizione da HTML.it.

Oltre a consigliarvi caldamente l’aggiornamento per le migliorie apportate e per il semplice motivo che da qui a breve (relativamente) verrà terminato il supporto alla versione 8.5, voglio ricordare che è sempre bene aggiornare in modalità “personalizzata il proprio software. Questo perché –ancora una volta, proprio come i suoi predecessori– AVG 9 tenterà di installare componenti aggiuntivi nel browser predefinito.

Ergo: durante l’upgrade (potete non disinstallare la vecchia versione, farà tutto il nuovo setup) selezionate quando possibile la modalità personalizzata e togliete i segni di spunta su LinkScanner e sulle Lingue aggiuntive installate (l’inglese, nello specifico) che occupano spazio su disco senza apportare migliorie imperdibili:

Le restanti opzioni dipendono dalla vostra attuale situazione. Se avete installato Outlook selezionerete sicuramente “Plug-in di Microsoft Outlook” nella scansione della posta elettronica. Avendo io Mozilla Thunderbird ho chiaramente selezionato l’opzione subito successiva.

# rimuovere la Notification Area

Sarete felici di sapere che ancora una volta il mio script funziona egregiamente, nulla è stato modificato dalla precedente 8.5. Andate quindi all’indirizzo:

downloads.gxware.org/index.php?dir=articoli/avg8/&file=StopNotification.bat

Salvate la pagina come “StopNotification.bat“, spostate lo script appena salvato nella cartella di AVG (di regola C:\Programmi\AVG\AVG9) e avviatelo con un doppio clic. In pochi secondi il processo sarà completato. Aprite ora la console di AVG e noterete un pannello pulito, senza Notification Area :-)

Buon aggiornamento!

Un processo troppo spesso sottovalutato è quello del backup, talvolta anche in azienda (sigh!). La colpa viene sempre data al poco tempo a disposizione, alla poca voglia forse, sporadicamente del non sapere dove / come / quando fare un backup. Oggi ho notato che ho predicato bene ma ho razzolato male fino all’ultimo momento, il server antivirus aziendale non effettuava regolare backup SQL quotidianamente.

Per questo motivo ho deciso di rimediare e mettere in piedi un processo automatico che svolge lo sporco lavoro ogni notte, operazione schedulata alle 3.00 per l’esattezza.

Mi sono servito ancora una volta di uno script batch, il 7-Zip Command Line Version, l’eseguibile sleep presente nel Windows 2003 Server Resource Kit e di un secondo batch già presente in tutte le installazioni di Sophos (%programfiles%\Sophos\Enterprise Console\DB\BackupDB.bat).

Prima di partire vi invito a copiare il 7za.exe ed lo sleep.exe all’interno della cartella Windows\System32 della vostra macchina, così da poter essere richiamati facilmente dal prompt di MS-Dos.

Lo script è davvero semplice, può essere salvato in qualsiasi posizione. Nel mio caso ho deciso di lasciarlo in %programfiles%\Sophos.

Prima il codice, poi la spiegazione :-)

@echo off
cls
echo Backup Database SOPHOS su macchina locale
echo;
echo Controllo esistenza cartella bck su disco C ...
echo;
if not exist C:\bck mkdir C:\bck
cd "%programfiles%\Sophos\Enterprise Console\DB"
echo Avvio procedura di backup Database ...
echo Tempo di attesa: 20 sec.
for /f "tokens=1-3 delims=/- " %%a in ('date /t') do set xdate=%%a_%%b_%%c
start /min BackupDB.bat C:\bck\sophos_%xdate%.sql SOPHOS
sleep 20
echo;
echo Backup effettuato.
echo;
echo Compressione con 7zip ...
echo;
7za.exe a -t7z -mx5 C:\bck\sophos_%xdate%.7z C:\bck\sophos_%xdate%.sql
echo;
echo Cancellazione file temporanei ...
del C:\bck\sophos_%xdate%.sql
echo;
echo Processo terminato

La cartella usata per tenere in piedi i backup è la C:\bck, potete tranquillamente cambiarla sostituendola nello script. Sappiate comunque che il batch di Sophos gestisce meglio i nomi di cartelle senza spazi al loro interno, regolatevi di conseguenza ;)

Per differenziare le versioni dei backup ho deciso di includere la data. Il parametro funzionante sotto DOS è “%date%” che però restituisce un valore come questo qui di seguito:

C:\Documents and Settings\Giovanni>echo %date%
24/07/2009

C:\Documents and Settings\Giovanni>

motivo per il quale diventa necessario sostituire quegli slash con qualcosa di più compatibile. Il ciclo for inserito nello script permette di farlo inserendo gli underscore perfettamente compatibili con il batch di Sophos (e con il mio!), generando un nuovo valore %xdate% richiamabile in qualsiasi momento.

Lo sleep.exe viene richiamato nel frattempo che va in funzione lo “start BackupDB.bat” che si preoccupa di effettuare in una finestra minimizzata il file SQL di esportazione dall’Enterprise Console. 20 secondi bastano e avanzano per un file che racchiude informazioni per un totale di circa 200 macchine. Nel vostro caso potrebbe essere necessario aumentare il numero di secondi (dipende da quanto è grande l’esportazione).

Il funzionamento (molto elementare) del batch BackupDB realizzato da Sophos è spiegato nel /? lanciato da DOS, lo riporto:

C:\Program Files\Sophos\Enterprise Console\DB>BackupDB.bat

Usage:
 BackupDB backup_file_path [instance_name]

C:\Program Files\Sophos\Enterprise Console\DB>

altrimenti bisognerebbe far riferimento alla procedura manuale, spiegata in un documento della KB Sophos.com all’indirizzo:

sophos.com/support/knowledgebase/article/27265.html

Finito il backup si passa alla compressione grazie alla riga di comando del 7za precedentemente copiato nella Windows\System32. La riga che lancia la compressione del file SQL indica all’applicativo la necessità di generare un file 7z (-t7z) con compressione normale dandogli lo stesso nome del file originale. Per conoscere tutti i segreti della riga di comando di 7za vi rimando ad un fantastico documento, davvero completo:

http://dotnetperls.com/7-zip-examples

Il processo di compressione potrebbe anche impiegare diversi minuti (15 / 20 talvolta) ma schedulando questo lavoro a notte fonda non penso ci siano grossi problemi di sovraccarico della macchina, giusto? ;-)

Come chicca finale si cancella il file *.SQL recuperando spazio sul disco e mantenendo solo il .7z compresso.

Basterà ora aggiungere alle Operazioni Pianificate del sistema il lancio quotidiano (o settimanale se più vi aggrada) del batch, all’ora esatta desiderata.

Cheers.