Archives For Curiosità

Che tu ci creda o no, può accadere in rarissimi casi che Windows perda l’associazione e la capacità di aprire le cartelle (come quella dei Documenti, o delle Immagini) in seguito a una modifica errata del registro di sistema (regedit). In tutta onestà l’ho visto capitare più su Windows 7 (con o senza Service Pack 1) che non su suoi fratelli maggiori o minori (su Xp forse l’avrò visto accadere una sola volta in vita mia, mai accaduto invece su Windows 10). Per rimediare all’anomalia serve intervenire nuovamente sul registro di sistema, ma puoi farlo con un minimo di tranquillità in più partendo da qualcosa di già sperimentato e verificato.

Windows 10 e i messaggi "Deprecati" del Task Scheduler, come risolvere

Per poter riassociare i parametri adatti in maniera corretta dovrai apportare questo set di modifiche al registro, per farlo puoi scaricare due file .reg già pronti, contengono rispettivamente questo:

Windows Registry Editor Version 5.00

;"Directory" association fix - Windows 7
;http://www.winhelponline.com/blog

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory]
@="File Folder"
"AlwaysShowExt"=""
"EditFlags"=hex:d2,01,00,00
"FriendlyTypeName"="@shell32.dll,-10152"
"FullDetails"="prop:System.PropGroup.Description;System.DateCreated;System.FileCount;System.TotalFileSize"
"InfoTip"="prop:System.Comment;System.DateCreated"
"NoRecentDocs"=""
"PreviewDetails"="prop:System.DateModified;*System.SharedWith;*System.OfflineAvailability;*System.OfflineStatus"
"PreviewTitle"="prop:System.ItemNameDisplay;System.ItemTypeText"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\Background\Shell\cmd]
@="@shell32.dll,-8506"
"Extended"=""
"NoWorkingDirectory"=""

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\Background\Shell\cmd\command]
@="cmd.exe /s /k pushd \"%V\""

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\Background\shellex\ContextMenuHandlers\Gadgets]
@="{6B9228DA-9C15-419e-856C-19E768A13BDC}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\Background\shellex\ContextMenuHandlers\New]
@="{D969A300-E7FF-11d0-A93B-00A0C90F2719}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\Background\shellex\ContextMenuHandlers\Sharing]
@="{f81e9010-6ea4-11ce-a7ff-00aa003ca9f6}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\DefaultIcon]
@=hex(2):25,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,52,00,6f,00,6f,00,74,00,25,\
00,5c,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,33,00,32,00,5c,00,73,00,68,00,\
65,00,6c,00,6c,00,33,00,32,00,2e,00,64,00,6c,00,6c,00,2c,00,33,00,00,00

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shell]
@="none"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shell\cmd]
@="@shell32.dll,-8506"
"Extended"=""
"NoWorkingDirectory"=""

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shell\cmd\command]
@="cmd.exe /s /k pushd \"%V\""

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shell\find]
"LegacyDisable"=""
"SuppressionPolicy"=dword:00000080

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shell\find\command]
@=hex(2):25,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,52,00,6f,00,6f,00,74,00,25,\
00,5c,00,45,00,78,00,70,00,6c,00,6f,00,72,00,65,00,72,00,2e,00,65,00,78,00,\
65,00,00,00
"DelegateExecute"="{a015411a-f97d-4ef3-8425-8a38d022aebc}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\ContextMenuHandlers\EncryptionMenu]
@="{A470F8CF-A1E8-4f65-8335-227475AA5C46}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\ContextMenuHandlers\MSSE]
@="{0365FE2C-F183-4091-AC82-BFC39FB75C49}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\ContextMenuHandlers\Offline Files]
@="{474C98EE-CF3D-41f5-80E3-4AAB0AB04301}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\ContextMenuHandlers\Sharing]
@="{f81e9010-6ea4-11ce-a7ff-00aa003ca9f6}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\ContextMenuHandlers\{596AB062-B4D2-4215-9F74-E9109B0A8153}]

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\CopyHookHandlers\FileSystem]
@="{217FC9C0-3AEA-1069-A2DB-08002B30309D}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\CopyHookHandlers\Sharing]
@="{40dd6e20-7c17-11ce-a804-00aa003ca9f6}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\Offline Files]
@="{7EFA68C6-086B-43e1-A2D2-55A113531240}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\Sharing]
@="{f81e9010-6ea4-11ce-a7ff-00aa003ca9f6}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\{1f2e5c40-9550-11ce-99d2-00aa006e086c}]

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\{4a7ded0a-ad25-11d0-98a8-0800361b1103}]

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\{596AB062-B4D2-4215-9F74-E9109B0A8153}]

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\{ECCDF543-45CC-11CE-B9BF-0080C87CDBA6}]

[HKEY_CLASSES_ROOT\Directory\shellex\PropertySheetHandlers\{ef43ecfe-2ab9-4632-bf21-58909dd177f0}]
@=""

seguito da:

Windows Registry Editor Version 5.00

;"Folder" association fix - Windows 7
;http://www.winhelponline.com/blog

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder]
"ContentViewModeLayoutPatternForBrowse"="delta"
"ContentViewModeForBrowse"="prop:~System.ItemNameDisplay;~System.LayoutPattern.PlaceHolder;~System.LayoutPattern.PlaceHolder;~System.LayoutPattern.PlaceHolder;System.DateModified"
"ContentViewModeLayoutPatternForSearch"="alpha"
"ContentViewModeForSearch"="prop:~System.ItemNameDisplay;System.DateModified;~System.ItemFolderPathDisplay"
@="Folder"
"EditFlags"=hex:d2,03,00,00
"FullDetails"="prop:System.PropGroup.Description;System.ItemNameDisplay;System.ItemTypeText;System.Size"
"NoRecentDocs"=""
"ThumbnailCutoff"=dword:00000000
"TileInfo"="prop:System.Title;System.ItemTypeText"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\DefaultIcon]
@=hex(2):25,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,52,00,6f,00,6f,00,74,00,25,\
00,5c,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,33,00,32,00,5c,00,73,00,68,00,\
65,00,6c,00,6c,00,33,00,32,00,2e,00,64,00,6c,00,6c,00,2c,00,33,00,00,00

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\explore]
"MultiSelectModel"="Document"
"ProgrammaticAccessOnly"=""
"LaunchExplorerFlags"=dword:00000018

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\explore\command]
"DelegateExecute"="{11dbb47c-a525-400b-9e80-a54615a090c0}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\open]
"MultiSelectModel"="Document"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\open\command]
"DelegateExecute"="{11dbb47c-a525-400b-9e80-a54615a090c0}"
@=hex(2):25,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,52,00,6f,00,6f,00,74,00,25,\
00,5c,00,45,00,78,00,70,00,6c,00,6f,00,72,00,65,00,72,00,2e,00,65,00,78,00,\
65,00,00,00

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\opennewprocess]
"MUIVerb"="@shell32.dll,-8518"
"MultiSelectModel"="Document"
"Extended"=""
"LaunchExplorerFlags"=dword:00000003
"ExplorerHost"="{ceff45ee-c862-41de-aee2-a022c81eda92}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\opennewprocess\command]
"DelegateExecute"="{11dbb47c-a525-400b-9e80-a54615a090c0}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\opennewwindow]
"MUIVerb"="@shell32.dll,-8517"
"MultiSelectModel"="Document"
"OnlyInBrowserWindow"=""
"LaunchExplorerFlags"=dword:00000001

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\shell\opennewwindow\command]
"DelegateExecute"="{11dbb47c-a525-400b-9e80-a54615a090c0}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellEx\ContextMenuHandlers\BriefcaseMenu]
@="{85BBD920-42A0-1069-A2E4-08002B30309D}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellEx\ContextMenuHandlers\Library Location]
@="{3dad6c5d-2167-4cae-9914-f99e41c12cfa}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellEx\ContextMenuHandlers\Offline Files]
@="{474C98EE-CF3D-41f5-80E3-4AAB0AB04301}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellEx\DragDropHandlers\{BD472F60-27FA-11cf-B8B4-444553540000}]
@=""

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellEx\PropertySheetHandlers\BriefcasePage]
@="{85BBD920-42A0-1069-A2E4-08002B30309D}"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellEx\PropertySheetHandlers\Offline Files]
@="{7EFA68C6-086B-43e1-A2D2-55A113531240}"

[-HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellNew]

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellNew]
"Directory"=""
"IconPath"=hex(2):25,00,53,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,52,00,6f,00,6f,00,\
74,00,25,00,5c,00,73,00,79,00,73,00,74,00,65,00,6d,00,33,00,32,00,5c,00,73,\
00,68,00,65,00,6c,00,6c,00,33,00,32,00,2e,00,64,00,6c,00,6c,00,2c,00,33,00,\
00,00
"ItemName"="@shell32.dll,-30396"
"MenuText"="@shell32.dll,-30317"
"NonLFNFileSpec"="@shell32.dll,-30319"

[HKEY_CLASSES_ROOT\Folder\ShellNew\Config]
"AllDrives"=""
"IsFolder"=""
"NoExtension"=""

Si tratta di un lavoro messo a disposizione da winhelponline.com/blog/file-asso-fixes-for-windows-7, funziona bene e risolve in un solo colpo l’errore:

24/3/19

Ho modificato ambo i collegamenti poco sopra perché i lettori di Gioxx’s Wall venivano bloccati dal file htaccess del sito web segnalato. Ho incluso quindi un link generato tramite anonymizer. Se dovessi continuare ad avere problemi, scarica in tranquillità la copia che ho messo a disposizione all’indirizzo go.gioxx.org/win7-regeditfix.

Ho salvato copia dei due file zip (e non solo) in una cartella condivisa del mio account Box, la trovi all’indirizzo go.gioxx.org/win7-regeditfix.

Ti consiglio di riavviare il sistema dopo aver importato i due file di registro.

Buon lavoro.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

#LoSapeviChe: creare un indirizzo email di gruppo su cPanelTi ho già parlato di password rubate e dati trafugati anche contro la tua volontà, e l’ho fatto in occasione dell’articolo dedicato a Firefox Monitor: Firefox Monitor ti avvisa in caso di furto credenziali. Il lavoro di Troy Hunt – e quindi la proposta marchiata Mozilla – non è però l’unico a tua disposizione per verificare se sei stato vittima di un Data Breach.

Il Security Engineering Team dell’istituto tedesco Hasslo-Plattner mette infatti a disposizione di chiunque uno strumento capace di recapitare una comoda e-mail contenente i riferimenti ai furti di credenziali che colpiscono uno o più tuoi indirizzi di posta elettronica, cercando di darti maggiori dettagli in merito:

#LoSapeviChe: verificare se hai subito un furto di credenziali

Puoi utilizzarlo anche tu puntando il browser all’indirizzo sec.hpi.de/ilc.

Buon lavoro.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Che tu lo faccia di mestiere o semplicemente “quell’unica volta che mi è servito e che forse non più mi servirà“, ti sarà capitato almeno una volta nella vita di dover catturare una sequenza a monitor, un movimento, un comportamento strano di un’applicazione o chissà cos’altro, niente di più banale e semplice del “fare un video a ciò che accade sul mio Desktop“. Ci sono una quantità non meglio definita di applicazioni che possono soddisfare questa tua esigenza, ma un paio ormai da tempo mi fanno compagnia rispettivamente su Windows e su macOS, entrambe gratuite, entrambe Open Source e disponibili su GitHub, si tratta di Captura e Kap.

Cattura video gratuita su Windows e macOS: Captura e Kap

Captura (Windows)

Il primo dei due programmi è pensato e sviluppato per Microsoft Windows, si chiama Captura, è disponibile all’indirizzo mathewsachin.github.io/Captura e l’URL del repository GitHub è github.com/MathewSachin/Captura. Si basa su Microsoft .Net 4.6.1 già presente sull’ultimo nato di casa Redmond (Windows 10), facilmente recuperabile e installabile su Windows 7 o 8 (microsoft.com/it-IT/download/details.aspx?id=49982).

Il programma è disponibile in versione Installer ma anche Portable per un utilizzo immediato senza necessità di diritti amministrativi; propone da qualche tempo una riga di comando per chi vuole scavalcare l’interfaccia grafica, anche se ancora in beta (vedi mathewsachin.github.io/Captura/cmdline). Captura è un software parecchio completo che ti permette di registrare sequenze video o catturare più semplici screenshot, il tutto integrando anche fonti audio e ulteriori video (pensa a una sequenza di gioco mentre la webcam ti inquadra, cosa che ormai è di moda nelle riprese di gameplay). Può essere pilotato tramite hotkey da tastiera e creare GIF se le preferisci rispetto al file video codificato con FFmpeg (mano santa sull’occupazione del file di output). Puoi modificare ogni aspetto della registrazione e puoi limitarla a qualsiasi porzione del tuo monitor, è diventato in poco tempo uno di quei software “mai più senza” che tengo a portata di clic su Dropbox e su penna USB quando mi serve poterlo utilizzare in giro e non su una delle mie macchine.

Kap (macOS)

È un po’ a causa di Capture che ho cercato una buona alternativa su macOS. Sia chiaro, QuickTime fa un ottimo lavoro è vero, ma è pesante e non è di così immediato utilizzo come un utente si aspetta (senza contare sulle personalizzazioni e sui parametri che si possono toccare). Ho continuato a mantenere casa base su GitHub e ho dato un’occhiata ai progetti che vedono la mela di Cupertino come protagonista, è così che sono arrivato a Kap. Esiste solo per macOS, dal sito web minimale (getkap.co) e dal repository GitHub che puoi raggiungere all’indirizzo github.com/wulkano/kap, “An open-source screen recorder built with web technology“.

Sto usando la doppia versione (stabile e beta) in attesa che la 3.0 diventi cosa ufficiale. Kap come Capture permette di catturare sequenze video ma non screenshot (per quelli bastano i comandi rapidi da tastiera su macOS, vedi macOS: modificare la posizione di salvataggio degli screenshot). Di comodo ha la selezione intelligente dell’applicazione in uso (per capirci: potresti dirgli di catturare la finestra del browser oppure quella del gioco specifico), non ha invece l’integrazione con ulteriori input video come la webcam, ha però quello audio (cattura da microfono o dai suoni di sistema, per esempio). Anche in Kap puoi impostare i frame per secondo e –cosa alla quale non molti pensano– chiedere di mettere il tuo PC in modalità DND (Do Not Disturb), così che non ti arrivino notifiche fastidiose durante la registrazione del video, puoi anche nascondere le icone del tuo Desktop (così da migliorare la tua privacy) e mettere bene in evidenza i clic che andrai a eseguire a video, così da poterli più facilmente mostrare al pubblico.

L’ulteriore cosa carina di Kap è la possibilità di integrarsi con plugin che ne aumentano le capacità. C’è quello che ti permette il caricamento diretto su spazio Amazon S3 o di usare banalmente la tua area appunti, passando per l’upload diretto su Dropbox o Imgur (condividendo la cattura come file GIF anziché video puro).

In conclusione

Software assolutamente maturi e validi che possono tornarti molto utili in caso di necessità. Spero che i suggerimenti siano di tuo gradimento e ti invito a lasciare un commento per raccontarmi la tua esperienza o per portare a conoscenza mia (e degli altri lettori) ulteriori proposte tanto valide quanto queste se non di più :-)

Buon lavoro!


immagine di copertina: unsplash.com / author: Rubén Menárguez

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

#LoSapeviChe: creare un indirizzo email di gruppo su cPanelUn po’ pillola, un po’ curiosità spicciola, non so quanto durerà la serie ma eccoci qui. Il primo #LoSapeviChe è dedicato a un dettaglio che non conoscevo neanche io e riguarda il software cPanel generalmente utilizzato dai provider che offrono hosting (condiviso e non). Contrariamente a un PostfixAdmin decisamente più “malleabile“, cPanel non sembra offrire un’opzione nativa per la creazione di un gruppo di posta elettronica.

Se vuoi creare un indirizzo di posta elettronica che rilanci ad altri destinatari (contemporaneamente) la corrispondenza in ingresso dovrai:

  • creare un nuovo indirizzo di posta elettronica (es.: gruppo@contoso.com),
  • spostarti in “Email Filters” e selezionare la voce “Manage Filters” in corrispondenza della casella di posta appena creata,
  • creare un nuovo filtro in cui specificare “Rules: To | contains | gruppo@contoso.com“, “Actions: Redirect to Email | utente@contoso.com” e continuare ad aggiungere ulteriori Redirect to Email contenenti gli indirizzi che ti interessa raggiungere, simile a quanto mostra l’immagine qui di seguito
#LoSapeviChe: creare un indirizzo email di gruppo su cPanel 1

fonte immagine: https://secure.web-hosting.net.my/clients/knowledgebase/209/how-to-create-an-email-group-in-cpanel.html

Nell’immagine viene utilizzata la condizione “Equals” nell’indirizzo del gruppo, per esperienza posso dirti che il parametro giusto da utilizzare è “Contains“.

Buon lavoro.

×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

All’anagrafe “Launchpad Manager“, è il programma che ho utilizzato con somma soddisfazione, gaudio e forse anche una mezza imprecazione riguardante il tempo perso precedentemente per mettere un po’ d’ordine nel mio Launchpad, risorsa spesso tralasciata sui sistemi macOS ma che talvolta può tornare utile per tenere d’occhio l’avanzamento di un download, o per lasciare a portata di clic icone di programmi che spesso si usano e che si vuole recuperare da lì anziché con un richiamo da Spotlight.

macOS: modificare facilmente l'aspetto del LaunchPad

A ogni nuova installazione software il Launchpad si arricchisce della sua icona per permetterti di poterlo immediatamente trovare e usare, ciò non vuol dire necessariamente ordine (anzi, quasi mai) e neanche che sia fondamentale tenere lì quel richiamo, è per questo motivo che nasce l’esigenza di fare ordine, di mettere in cartella, un po’ come sei già abituato a fare con il tuo iOS o Android (anche se il primo esempio è chiaramente più azzeccato in ambito Apple).

È qui che per me è entrato in gioco Launchpad Manager, perché mettere a posto le icone, spostarle in cartella o semplicemente eliminarle può diventare un lavoro oneroso e seccante, l’ho capito un pelo troppo tardi. Il programma si scarica gratuitamente da launchpadmanager.com, sito web sul quale puoi anche trovare la licenza per la versione a pagamento che sblocca ogni ulteriore funzionalità del software, ma che nel nostro specifico caso non serve.

Launchpad Manager

Con quel sito web un po’ anni ’90 da poco tempo aggiornato per comprendere anche Mojave e High Sierra (che prima non comparivano in dicitura), Launchpad Manager è di immediato utilizzo. Una volta copiato nella cartella Applicazioni e avviato, ti proporrà direttamente il tuo Launchpad attuale, permettendoti di sfruttare le sue rapide funzioni per spostare icone in blocco, saltare da una pagina all’altra in maniera più immediata, cancellare icone che non ti interessano più e altro ancora.

macOS: modificare facilmente l'aspetto del Launchpad 1

Ti troverai immediatamente bene, comincerai a inserire icone in gruppo più facilmente rispetto al metodo originale di Apple ed eviterai di doverti confrontare con il Terminale e la riga di comando (attraverso la quale puoi fare lo stesso mestiere, ma anche dei danni se non sai dove mettere le mani). A quel punto potrai semplicemente salvare il lavoro fatto, il programma penserà al resto, proponendoti infine il risultato a video, subito fruibile.

macOS: modificare facilmente l'aspetto del Launchpad 2

Non fare caso all’icona di Firefox “danneggiata“, problema di aggiornamento risoltosi dopo un riavvio del mio MacBook. CleanMyMac X e Transmission sono stati spostati subito dopo. È giusto per rendere l’idea e farti capire che è possibile snellire rapidamente quello con cui combatti oggi.

Buon lavoro! :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: