Archives For Microsoft OneNote

×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Capita, perché capita, fidati, che una singola applicazione di Microsoft Office su macOS decida di morire lungo la strada, accasciandosi lì per terra e decidendo che “no, lasciami qui, va pure avanti da solo“. Contrariamente a Windows, dove hai il C2R a poter risolvere queste seccanti faccende legate alla disinstallazione e reinstallazione singola del pacchetto interessato (puoi in alternativa scegliere di effettuare un ripristino rapido da Pannello di Controllo), su macOS la storia diventa ancora più facile grazie alla possibile cancellazione dell’applicazione (singola, richiamata dall’ovvio ⌘⌫) seguita poi dall’installazione del PKG dedicato.

Microsoft Office per Mac: reinstallare un'applicazione specifica

Per la cancellazione non credo servano altre parole: ti basterà andare in Applicazioni e buttare via l’eseguibile interessato. Per recuperarne uno nuovo devi invece passare per la pagina ufficiale di Microsoft all’indirizzo docs.microsoft.com/it-it/officeupdates/update-history-office-for-mac, dalla quale (scorrendola leggermente verso il basso) potrai prelevare i pacchetti installanti (PKG) per l’aggiornamento o installazione completa del prodotto che ti serve in quel momento specifico, che si tratti di Word o Excel, passando da Outlook. Puoi in alternativa, sempre dalla stessa, recuperare anche la “Famiglia di prodotti Office (tutte le applicazioni)“.

All’interno della stessa pagina troverai anche aggiornamenti più recenti per altre applicazioni Mac da Microsoft (Microsoft AutoUpdate o Desktop Remoto sono solo due esempi). Ricordati che, prima di installare un PKG scaricato, occorre eliminare l’applicazione che stai per rimettere in sesto, diversamente continuerai a ottenere errori a video.

Buon lavoro.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:
×

Pillole

Le pillole sono articoli di veloce lettura dedicati a notizie, script o qualsiasi altra cosa possa essere "divorata e messa in pratica" con poco. Uno spazio del blog riservato ai post "a bruciapelo"!

Un simpaticissimo bug di Outlook che impedisce il salvataggio contemporaneo di più allegati su unità di rete (se ne parla qui, qui e anche in un documento con un work-around che scatenerebbe un “Grazie al …” di chiunque, anche del più sprovveduto) mi ha portato a un collegamento ben più importante e certamente da tenere d’occhio sul sito di supporto Office, contenente ogni bug ancora aperto ed eventuali work-around suggeriti dagli sviluppatori.

Disinstallazione Office 365 (2016): OffScrub16 e OffScrubc2r

La pagina è questa: support.office.com/en-gb/article/Fixes-or-workarounds-for-recent-issues-in-Outlook-for-Windows-ecf61305-f84f-4e13-bb73-95a214ac1230 (il mio collegamento ti riporterà all’originale in inglese, se vuoi la traduzione italiana fai clic qui) e –come tu stesso potrai notareriporta i problemi ancora in lavorazione (quindi noti) nel corso dei vari rilasci che riguardano Outlook, con dettagli importanti e possibilità di consultare le pagine contenenti le informazioni di risoluzione (temporanee o definitive). Nella colonna di sinistra potrai inoltre scegliere di visualizzare il medesimo tipo di pagina, riferita però a un diverso prodotto della suite Office.

Bug conosciuti dei prodotti Office, dove trovarli

Non so tu, ma io ho questa pagina attualmente salvata tra i collegamenti d’ufficio che tornano facilmente utili quando si ha a che fare con una gran mole di utenti (ma vale anche per la singola installazione di casa tua, o dei tuoi genitori).

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Uno di quei problemi che, a lanciare una ricerca nei forum di Microsoft, escono quasi più risultati di una equivalente azione mirata a conoscere le misure di una showgirl. In seguito all’aggiornamento a Office 2016 (anche se non immediato), in ufficio abbiamo iniziato a notare una quantità di richieste di login superiore al dovuto.

Ora, che ogni tanto scada l’accesso al proprio account Office 365, ci può assolutamente stare. Che questo diventi però un’abitudine a ciascuna chiusura e riapertura programma (anche a distanza di pochi secondi) non è normale.

Office 2016: prima di partire e primi passi con ...

Ho provato a fare un reset dell’installazione, ho provato a cambiare profilo, ho cercato riferimenti in merito, nulla di fatto. Nei forum Technet c’è molta confusione, troppe informazioni spesso sbagliate. Sono arrivato a qualcosa di concreto, ho trovato finalmente un articolo che riproduce l’errore e lo risolve (questo: meyermed.com/2014/02/fixing-the-error-onenote-needs-a-password-to-sync-this-notebook-click-here-to-enter-your-password) e ho risolto l’anomalia sulla mia postazione, memorizzando le credenziali di Outlook ancora una volta e lasciando che OneNote tenesse la cache dell’autenticazione nel Gestore Credenziali di Windows.

Office 365: continue richieste di login da OneNote (e non solo) 1

Per poter replicare rapidamente la soluzione su più postazioni, ho scritto qualche riga di batch così da poterla dare in pasto al Kace di Dell e lanciarla agilmente ogni volta che ne ho bisogno. Funziona su Windows 7, 8.1 e anche 10:

cmdkey.exe /list > "%TEMP%\CredMan.txt"
findstr.exe MS.Outlook* "%TEMP%\CredMan.txt" > "%TEMP%\CredMan_Tokens.txt"
findstr.exe MicrosoftOffice15_* "%TEMP%\CredMan.txt" >> "%TEMP%\CredMan_Tokens.txt"
findstr.exe MicrosoftOffice16_* "%TEMP%\CredMan.txt" >> "%TEMP%\CredMan_Tokens.txt"
FOR /F "tokens=1,2 delims= " %%G IN (%TEMP%\CredMan_Tokens.txt) DO cmdkey.exe /delete:%%H
del "%TEMP%\CredMan.txt" /s /f /q
del "%TEMP%\CredMan_Tokens.txt" /s /f /q

Traducendolo in soldoni, il batch esporta le credenziali attualmente presenti nel Gestore Credenziali di sistema, ricerca tutto ciò che riguarda Office 2013 (15), 2016 (16) e Outlook. Per ciascuna corrispondenza andrà a rimuovere quel riferimento in Windows. Al termine –ovviamente– cancellerà l’esportazione precedentemente eseguita.

Ho creato un pacchetto eseguibile del batch sopra riportato e l’ho caricato sul mio spazio Box, nel caso tu voglia scaricarlo direttamente: app.box.com/s/siespaz9aqi3vzowetsjnovnw15z5eoi.

Dopo aver eseguito la pulizia, come già detto, dovrai autenticarti nuovamente su Outlook ma anche su OneNote se fai uso di Notebooks salvati su OneDrive personale o business (non servirà farlo su Excel o Word, hai già attivato la suite Office, non serve fare altro). Salvo errori, se l’autenticazione andrà a buon fine, ricompariranno le voci relative alle credenziali Office 16 nel gestore Windows, queste possono (e devono) essere lasciate lì.

Cheers.

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Non ne ho parlato poi molto perché l’upgrade dell’utenza business è previsto per febbraio del prossimo anno (senza forzare la mano, senza la necessità di andare a modificare quel file XML per scaricare direttamente la nuova versione), ma dato che molti di voi sono già passati alla nuova versione di Microsoft Office (me compreso, almeno sul Macbook) è giusto mettere in evidenza qualche elemento che può certamente tornare utile per documentarvi e utilizzare al meglio l’ultima versione della suite di Redmond adatta a tutti, per lavoro o semplicemente per passione.

Office 2016: prima di partire e primi passi con ...

Office 2016 ripropone il parco programmi di punta di Microsoft (Word, Excel, PowerPoint, Outlook, OneNote, ecc.) e può essere utilizzato con o senza sottoscrizione Office 365 (che utilizzo abitualmente in ufficio, ma anche a casa, dove licenzio i miei prodotti direttamente tramite l’indirizzo di posta elettronica anziché il classico Product Key fornito dal vendor). La stessa Microsoft propone una serie di documenti introduttivi che permettono anche ai neofiti di imparare a muovere i primi passi. Qui di seguito ve li propongo già organizzati, in italiano, liberamente accessibili.

Office 2016

Microsoft ha creato nuove versioni di Word, Excel, PowerPoint, Outlook e OneNote per i PC Windows. Scaricare queste guide introduttive gratuite per una spiegazione di base delle caratteristiche di ognuna di queste app.

Per una descrizione più dettagliata, vedere Caratteristiche nuove e migliorate di Office 2016.

La pagina che raccoglie tutti i riferimenti è disponibile per tutti a questo indirizzo. Qui di seguito raccolgo i collegamenti diretti alle guide (in PDF e in italiano) dei singoli software:

  • Word 2016
  • Excel 2016
  • PowerPoint 2016
  • Outlook 2016
  • OneNote 2016

Di ogni guida ne esiste una relativa versione caricata su Sway.com, ma quelle versioni sono in inglese, quindi evito di inserire i link diretti (li trovate nella pagina riepilogativa).

Office 2016: prima di partire, primi passi con ...

Office 2016 per Mac (OS X)

La pagina che raccoglie tutti i riferimenti è disponibile per tutti a questo indirizzo. Qui di seguito raccolgo i collegamenti diretti alle guide (in PDF e in italiano) dei singoli software:

Vale quanto detto per le versioni Sway di prima.

Office 2016 Mobile

Forse è la versione per la quale c’è meno bisogno di una guida, ma la riporto per completezza. La pagina che raccoglie tutti i riferimenti è disponibile per tutti a questo indirizzo. Qui di seguito raccolgo i collegamenti diretti alle guide (in PDF e in italiano) dei singoli software:

Scarica ora il PDF relativo a Word Mobile

Microsoft Word
Microsoft Word
Price: Free+
Microsoft Word
Microsoft Word
Price: Free+

Scarica ora il PDF relativo a Excel Mobile

Microsoft Excel
Microsoft Excel
Price: Free+
Microsoft Excel
Microsoft Excel
Price: Free+

Scarica ora il PDF relativo a PowerPoint Mobile

Microsoft PowerPoint
Microsoft PowerPoint
Microsoft PowerPoint
Microsoft PowerPoint

Scarica ora il PDF relativo a OneNote Mobile

Microsoft OneNote
Microsoft OneNote
Price: Free
OneNote
OneNote
Price: Free

Non sono ancora state caricate le versioni Sway dei documenti riportati poco sopra. Avrete poi notato che Outlook stavolta non fa parte del gruppo, vi ricordo infatti che esiste la variante OWA disponibile per iOS (iPhone e iPad) e Outlook per Android, trovate un documento di riferimento (ufficiale Microsoft) facendo clic qui, di seguito invece i riferimenti diretti alle applicazioni:

OWA for iPhone
OWA for iPhone
Price: Free
OWA for iPad
OWA for iPad
Price: Free
Microsoft Outlook
Microsoft Outlook
Price: Free

Mi sembra che ci sia tutto. Ora avete tutto il necessario per muovere i primi passi con il vostro nuovo Office 2016.

Buon divertimento :-)

Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Microsoft è quasi pronta a lanciare la nuova versione della sua suite dedicata al lavoro da ufficio (e non solo) ma perché attendere di avere la versione definitiva quando possiamo toglierci la curiosità e provare una buona versione di Preview rilasciata gratuitamente (e fino a 5 postazioni coperte contemporaneamente)?

Office 2013 Preview

Andate su microsoft.com/office/preview, inserite i dati richiesti (occorrerà avere un Live ID) e seguite la procedura a video per procedere con l’installazione ed il test del nuovo Office 13, attualmente non disponibile nella nostra lingua (bisogna sapersi accontentare ;-p). Si tratta della versione 365 Home Premium, che vi offre tutti i programmi adatti all’utilizzo casalingo.

Se invece desiderate mettere mano su quella che sarà più di una Preview (si parla infatti di versione definitiva ufficiale) potete scaricare la versione Pro 2013 (che contiene anche Visio) direttamente dalla Technet, sempre utilizzando il vostro Live ID: technet.microsoft.com/en-UK/evalcenter/jj192782.aspx. Questa versione ha validità 60 giorni dopo l’installazione e andrà ad aggiornare l’attuale versione di Office (ammesso che ci sia) installata all’interno della vostra macchina.

Ricordate: chi acquista oggi una licenza per Office 2010 avrà diritto ad un aggiornamento della stessa per Office 2013, “regalo” che Microsoft fa ai suoi clienti per non lasciar utilizzare una versione di Office già considerata obsoleta (nonostante funzioni a meraviglia, ndr).

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: