Archives For Messaggi

La comunicazione sta ormai raggiungendo tutti coloro che utilizzano WhatsApp su Android, e riguarda lo spazio di backup che il noto programma di messaggistica istantanea va a utilizzare, facendolo venire a meno di quei piani gratuiti Google (15 GB di spazio condiviso tra GMail, Foto e Drive) che fino a oggi hanno probabilmente “accusato il colpo” (cosa successa parzialmente o proprio per nulla a chi ha scelto un diverso piano storage a pagamento). Ebbene ci siamo: un accordo tra big G e la società di Zuckerberg permetterà a tutti di recuperare quello spazio diversamente inutilizzabile:

Cambiamento che interessa i backup di WhatsApp su Google Drive

Il backup di WhatsApp ha sempre trovato posto (per chi lo ha abilitato) nella medesima cartella Drive dei backup del proprio smartphone, quella che tu stesso puoi esplorare punto il browser verso drive.google.com/drive e selezionando la voce “Copie di backup“:

Cambiamento che interessa i backup di WhatsApp su Google Drive 1

Lo spazio occupato da quel backup è visualizzabile invece andando nelle impostazioni di Drive (l’icona a forma di ingranaggio in alto a destra, nda), selezionando “Gestisci applicazioni” e scorrendo fino a trovare la voce relativa a WhatsApp:

Cambiamento che interessa i backup di WhatsApp su Google Drive 2

Cosa fare adesso?

Tutti i backup più vecchi di un anno verranno eliminati, in seguito alla novità, a partire dal prossimo 12 novembre. Per questo motivo è importante verificare che il proprio backup sia correttamente impostato, e può essere vantaggioso lanciarne uno manualmente già oggi per poter usufruire della nuova formula d’occupazione. Per poterlo fare accedi alle Impostazioni del tuo WhatsApp su Android, quindi seleziona ChatBackup delle chat. Qui potrai notare l’ultima data di esecuzione del salvataggio dati e le dimensioni del backup. Approfittane –già che ci sei– per modificare il comportamento dello stesso e fai in modo che venga eseguito una volta al giorno, solo sotto rete WiFi (fondamentale se non hai sufficienti GB di traffico dati compresi nella tua offerta), includendo anche i video, ti basta dare un’occhiata all’immagine qui di seguito, catturata dalla mia attuale condizione (occhio però, io ho scelto anche di usare il traffico dati!):

Cambiamento che interessa i backup di WhatsApp su Google Drive 4

Nulla di tutto ciò cambia invece la condizione di backup di iOS, sul quale lo spazio occupato da chat, immagini e video WhatsApp continuerà a intaccare i GB a tua disposizione sull’account iCloud (gratuito o con estensione a pagamento, poco importa), almeno fino a future comunicazioni ufficiali.

Buon proseguimento! :-)

Android's Corner è il nome di una raccolta di articoli pubblicati su questi lidi che raccontano l'esperienza Android, consigli, applicazioni, novità e qualsiasi altra cosa possa ruotare intorno al mondo del sistema operativo mobile di Google e sulla quale ho avuto possibilità di mettere mano, di ritoccare, di far funzionare, una scusa come un'altra per darvi una mano e scambiare opinioni insieme :-)
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Non è certo una novità, ne avrai per forza già sentito parlare, avevo in canna l’articolo da qualche tempo ma non l’avevo mai terminato corredandolo di screenshot, ho recuperato durante il fine settimana: i Messaggi di Android (SMS) sono finalmente diventati gestibili anche da web. Il metodo sfrutta quanto già sperimentato e visto con WhatsApp, necessita quindi che il telefono sia collegato a internet e che si trovi nella stessa rete dalla quale stai tentando di utilizzare il servizio via PC. Se le premesse ci sono tutte, il gioco è già praticamente fatto.

La WhatsApp-mania contagia anche gli SMS: Messaggi Web per Android

Messaggi
Messaggi
Developer: Google LLC
Price: Free

Appartiene ormai a diversi aggiornamenti di applicazione fa, la funzione che puoi tu stesso trovare e usare dal menu a panino (in alto a destra) di “Messaggi” → Messaggi per il Web. Necessita della scansione di un codice QR che viene creato sul momento visitando (da PC) il sito web messages.android.com. Una volta fatto questo passaggio, approderai sull’interfaccia web corrispondente ai messaggi che hai già sul tuo smartphone. Potrai quindi mandarne di nuovi o rispondere a quelli ricevuti, inoltre potrai ricevere notifiche (del browser) ogni volta che te ne arriverà uno nuovo.

Qui di seguito qualche screenshot catturato durante il test:

Quanto hai fatto permette già di gestire al meglio i tuoi messaggi. Se vuoi ritoccare le impostazioni dell’interfaccia, ti basta fare clic sul pulsante a panino (quello composto dai 3 pallini, in alto a destra nella colonna di sinistra) e modificare ciò che ti interessa:

La WhatsApp-mania contagia anche gli SMS: Messaggi Web per Android 4

Il gioco è fatto, non serve null’altro. Un ultimo (comodo) colpo di coda per quegli SMS definiti ormai morti? :-)

Android's Corner è il nome di una raccolta di articoli pubblicati su questi lidi che raccontano l'esperienza Android, consigli, applicazioni, novità e qualsiasi altra cosa possa ruotare intorno al mondo del sistema operativo mobile di Google e sulla quale ho avuto possibilità di mettere mano, di ritoccare, di far funzionare, una scusa come un'altra per darvi una mano e scambiare opinioni insieme :-)
Condividi l'articolo con i tuoi contatti:

Si perché se siete abituati ad utilizzare Facebook su iOS o Android e magari il client Messenger sviluppato per Windows, potreste sentire la mancanza di un client per il SO di Apple che non vi costringa a tenere aperta una tab all’interno del browser, ecco perché oggi voglio spiegarvi come utilizzare “Messaggi” (il vecchio iChat) all’interno del vostro OS X per poter chattare con gli amici su Facebook e sfruttare le notifiche di sistema, un Facebook Messenger personalizzato per OSX.

La configurazione è estremamente semplice e va d’accordo con l’autenticazione 2-step nel caso in cui anche voi l’aveste abilitata, Facebook utilizzerà infatti un SMS per mandarvi un codice di accesso una volta negato sulla vostra password principale (vi spiego meglio dopo).

Messaggi

Aprite l’applicazione che avete probabilmente usato fino ad oggi solo per gestire iMessage e parlare con i vostri amici possessori di dispositivi Apple, quindi andate in Preferenze, quindi Account e configuratene uno nuovo. Sarà necessario scegliere “Altro account messaggi“, queste le specifiche:

  • Tipo account: Jabber
  • Nome utente: USERNAME@chat.facebook.com dove USERNAME dovrà essere sostituito con il nome che avete scelto per il vostro profilo personale sul social network, come in immagine:

  • Password: come anticipato dovrete inserire quella che state utilizzando per entrare quotidianamente via web e nel caso in cui abbiate abilitato l’autenticazione 2-step sarà Facebook a rifiutare la prima connessione e mandarvi tramite SMS un codice da utilizzare per entrare, risolvendo il problema alla base ;-)
  • Server: chat.facebook.com
  • Porta: 5222, senza opzioni SSL o autenticazione Kerberos

Non appena avrete completato la configurazione, connesso il vostro account e modificato lo stato in Disponibile potrete lanciare un CMD+1 per vedere la lista utenti che ora comprenderà anche quelli di Facebook:

Basterà un doppio clic sulla vostra vittima sacrificale per aprire una nuova discussione, stavolta tramite Jabber su chat.facebook.com, e completare così il test di funzionamento (grazie Pasquale!) ;-)

Buona chiacchierata!

Condividi l'articolo con i tuoi contatti: